Inaugurazione Scuola Madre Teresa di Calcutta

da Antonio Castello
Visite: 4714

Discorso inaugurazione madre Teresa di Calcutta

Ringrazio tutti voi per essere intervenuti così numerosi a questa inaugurazione: cittadini, autorità civili, militari, religiose e associazioni del territorio qui presenti, Do il benvenuto al Provveditore, al dirigente scolastico prof Tripicchio e alle insegnanti. che ci hanno voluto onorare con la loro presenza, a testimonianza della collaborazione scuola – territorio.
In particolare, ringrazio i BAMBINI qui presenti e quelli che frequenteranno questo edificio scolastico.
Le scuole pubbliche, statali e paritarie, presenti nel nostro territorio operano in modo eccellente da diversi anni; come Amministrazione abbiamo il compito di agevolarle in questo, cercando di potenziare i sevizi scolastici, di dare la massima disponibilità e porre la massima attenzione a quelle che sono le esigenze della scuola e al tema della sicurezza.
Uno degli obbiettivi principali di questa Amministrazione è stato quello di adeguare alla reale crescita della nostra cittadina anche l’edilizia scolastica.
In tal senso diverse sono le opere fatte in questi anni.
• recupero della scuola Sante Castagno, con il rifacimento delle componenti strutturali per garantire la
massima sicurezza;
• l'adeguamento e manutenzione straordinaria ed ordinaria delle altre scuole
• la costruzione di una nuova mensa alla Nino Costa,
• l’apertura dell'asilo nido comunale,
• la costruzione di questa nuova scuola dell’infanzia.
Oggi per noi è un momento di particolare gioia per aver concluso un’opera importante, gratificante e qualificante del nostro mandato amministrativo. In poco più di un anno, l’impegno che ci eravamo assunti con noi stessi e per il bene della nostra comunità, soprattutto dei nostri ragazzi, è stato mantenuto.
L’edificio che voi vedete è in legno, 2.700 mq è rappresentativo di soluzioni architettoniche ed ingegneristiche e tecnologiche all’avanguardia in termini di risparmio energetico e per l’utilizzo di materiali biocompatibili. Questa nuova struttura, costituita da 9 sezioni didattiche, riceverà la “Madre Teresa di Calcutta“, la scuola dell’infanzia che sino ad oggi è stata adiacente alla Manzoni.I locali che verranno liberati saranno utilizzati per l’ampliamento della stessa scuola primaria MANZONI. Tutto ciò permetterà di avere una certa tranquillità in termini di disponibilità di aule per i prossimi anni. La nuova Madre Teresa di Calcutta e’ una scuola all’avanguardia i cui costi, interamente finanziati dal Comune di Pianezza e quindi dalla comunità pianezzese, sono stati notevolmente contenuti grazie alla oculatezza e alla corretta gestione dei fondi e all'utilizzo di professionalità interne.
Vi ricordò semplicemente che i costi di progettazione e di direzione lavori sono stati ridotti grazie alla disponibilità dei nostri dipendenti e grazie alla collaborazione con il comune di Avigliana. Ciò ci ha permesso di ottenere un risparmio di circa € 500.000
Permettetemi quindi di porgere i più sentiti ringraziamenti:
• ai miei collaboratori, al vice sindaco Virano per avere seguito la parte finanziaria, al Presidente del Consiglio Comunale Enzo Romeo, per aver seguito la parte della fruibilità didattica e anche quella edilizia; agli Assessori SCAFIDI, GENTILE, CASTRALE E ZAMBAIA ai consiglieri comunali e al capo gruppo Pensato, • al segretario generale dott.ssa Bonito e a tutti gli uffici comunali, in particolare all’Ufficio Tecnico nella persona dell’Arch.Caligaris, che insieme a noi hanno sostenuto il peso di un’opera così delicata;
• Al comune di Avigliana per la disponibilità data nel fornirci le proprie professionalità come l’Ing. IRENE ANSELMI
• al dirigente scolastico e a tutte le insegnanti della scuola per la collaborazione e la disponibilità al dialogo e al confronto costante durante i lavori.
• alla ditta costruttrice GANDELLI che con competenza e professionalità hanno completato questo lavoro.
• a quanti, a diverso titolo, hanno collaborato affinché si potesse realizzare un’opera così importante Concludo ricordando che “l’educazione è cosa del cuore” come ricordava don Bosco. Il cuore che voi genitori mettete nel seguire e far crescere i vostri figli; il cuore delle insegnanti, che giorno per giorno li seguono nelle attività didattiche; il cuore dei ragazzi che vivranno questa scuola; il cuore della comunità di Pianezza che si prende cura delle proprie giovani generazioni; il cuore di Don Beppe che con la parrocchia e il progetto territorio aiutano nella loro crescita i nostri bambini; il cuore dell’Amministrazione comunale che riconsegna oggi alle attività didattiche la nostra scuola come segno tangibile di voler porre e dare la priorità ai nostri giovani e alla loro educazione.
Questa è la NOSTRA SCUOLA DEL CUORE, pensata, costruita e realizzata avendo come punto di riferimento solo ed esclusivamente i nostri bambini e la loro sicurezza. Questo è il nostro modo di amministrare.
Cari bambini questa è la scuola che oggi vi consegnamo, una SCUOLA rappresentativa di soluzioni architettoniche ed ingegneristiche all’avanguardia che garantisce il massimo degli standard di SICUREZZA.
Una scuola che diverrà la vostra casa, che vi aiuterà a crescere, a imparare, a essere onesti e disponibili verso il prossimo perché voi sarete la nuova società del domani.
Il rispetto che avrete verso gli altri renderà voi uomini liberi e orgogliosi di voi stessi, della nostra cultura e della nostra Italia.


Il sindaco
Antonio Castello

 

Leave your comments

Comments

Load More