05. POLITICHE SOCIALI

Il nostro obiettivo è stato quello di far crescere una comunità locale attiva e solidale verso i più bisognosi: garantendo servizi essenziali per un armonico sviluppo della vita sociale e per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini, coordinando e razionalizzando al meglio le risorse, attraverso interventi mirati a favore di famiglia, anziani, giovani e diversamente abili, sensibilizzando le nuove generazioni sull’importanza dell’aiuto del volontariato e della solidarietà verso il prossimo.

“ SOSTEGNO E PROMOZIONE DI POLITICHE PER LA CASA, LA FAMIGLIA, GLI ANZIANI ED I GIOVANI E INTEGRAZIONE DEGLI IMMIGRATI ”

Per tale motivo l’Amministrazione comunale di Pianezza ha deciso di attivare, con deliberazione della Giunta comunale n. 164 del 24 luglio 2012, un protocollo d’intesa tra il Comune di Pianezza, il C.I.S.S.A. di Pianezza, la San Vincenzo, la Croce Rossa di Pianezza e le Associazioni di volontariato operanti sul territorio per fronteggiare situazioni di disagio socio/economico. L’obiettivo del suddetto protocollo è quello di acquisire puntuale conoscenza dei bisogni dei residenti in situazioni di disagio e di creare un unico elenco, un data
base, delle famiglie e dei relativi bisogni. Insieme si sono valutati i singoli casi per cercare di dare un risposta unitaria, evitando la duplicazione di interventi a favore dei medesimi soggetti, partendo dal presupposto che chi è abile al lavoro, non può ricevere un sostegno economico, ma deve darsi disponibile in ambito sociale. Abbiamo potuto aiutare molte famiglie, dando loro dignità lavorativa e nel contempo aiutare altre fasce deboli.


EVIDENZIAMO I PROGETTI ATTIVATI CON IL PROTOCOLLO D’INTESA

• Progetti di Reciproca solidarietà e lavoro accessorio con il contributo della Compagnia di San Paolo, eseguiti dal 2011 al 2014, utilizzando 83.000 € e coinvolgendo 59 operatori circa:
- “Solidarietà e comunità”, supporto alle famiglie che si trovano ad affrontare problematiche inerenti la disabilità. Prevista una figura di accompagnamento per i ragazzi disabili;
- “Aiutandomi Assisto”, assistenza e sostegno alle persone anziane o a soggetti in momentanea difficoltà per problemi connessi alla salute;
- “Mi prendo cura della mia città”, rafforzamento del senso di appartenenza alla propria comunità dando la disponibilità per attività utili alla stessa e ricevendo al contempo un aiuto
economico;
• “Tirocini di formazione ed orientamento”, per attività relative all’accompagnamento sullo scuolabus, supporti agli uffici comunali e piccole manutenzioni sul territorio comunale. attivato con il CISSA dal 2012 al 2014, che ha coinvolto 24 adulti;

• “Percorsi educativi socializzanti”, per fronteggiare situazioni di disagio economico/lavorativo in cui versano nuclei familiari. Attivati dal 2015 20 posti di cui 3 per disabili;
• “Progetti lavorativi di pubblica utilità” indirizzate a persone beneficiarie di interventi di natura assistenziale. Nel 2015 state coinvolte 14 persone e nel 2016 altre 14;
• “Distribuzione gratuita”, di prodotti alimentari a tutte le persone e famiglie residenti, che vivono in situazioni di disagio e con difficoltà a soddisfare i bisogni primari. Grazie a un accordo con il Banco delle Opere di Carità e alla collaborazione degli Alpini di Pianezza e della Associazione Pianezza Ambiente, siamo riusciti ad organizzare aiuti alimentari, con cadenza quindicinale, a 34 famiglie e 122 persone. Diverse le Associazioni coinvolte nella raccolta alimentare, oltre agli Alpini e Pianezza Ambiente:
l’Associazione Nazionale Carabinieri, Centro Anziani, Carpe Diem, Helios, Svau.

POLITICHE PER LA FAMIGLIA

Riteniamo che la famiglia sia il primo impegno nell’ambito delle politiche sociali al fine di prevenire il disagio e risolvere le problematiche inerenti i conflitti di coppia e generazionali, a sostenerla ed indirizzarla in un programma di inserimento completo nella società, nel mondo del lavoro.
Riqualificazione della spesa pubblica in materia sociale:
• Potenziati i servizi in collaborazione con il C.I.S.S.A., Parrocchia ed associazioni, nei casi più gravi, esonerando le famiglie dal pagamento dei servizi scolastici.
• Incrementata la quota di compartecipazione al C.I.S.S.A.
• Incrementata la spesa a favore dei diversamente abili,
• Addizionale IRE comunale: esentate persone con redditi inferiori ai 13.000 euro.
• Attivato sul territorio il micro nido comunale “Roberto Pereno”, con n. 24 posti per bambini da 3 mesi a 3 anni.
Sostegno alle politiche della casa:
• Il sostegno alla locazione dal 2012 al 2014 ha interessato 109 richiedenti.
• Attuazione dell’accordo sui contratti a canone agevolato.
• L’Ufficio Casa ha assegnato n.46 alloggi.
• Contributo straordinario legato a sistemazioni abitative individuate sul libero mercato.
• In via eccezionale sono stati predisposti accordi con cooperative per alloggi temporanei agli sfrattati.
• Assegnazione ad anziani autosufficienti con la Fondazione Bettini, di 17 alloggi.

Collaborazione con associazioni per garantire counseling psicologico e psicopedagogico per i genitori, gruppi di confronto e discussione tra genitori.
Attuazione di politiche di integrazione. Sportello stranieri.
• Serate informative e conoscitive sul tema dell’islam.


AZIONE A FAVORE DELLE POLITICHE PER LA TERZA ETÀ

Abbiamo voluto potenziare tali politiche e quindi garantire agli anziani autosufficienti spazi idonei per incontrarsi, per momenti di socializzazione o impegno civile, oltre ad aumentare i servizi e le agevolazioni specifiche. Sostegno in varie attività al Centro Anziani.
Nonni vigili: è proseguita la indispensabile e fondamentale collaborazione con l’Associazione Centro Incontro Anziani di Pianezza,grazie alla quale è stato possibile proseguire nell’attivazione del servizio dei “nonni vigile” nei plessi scolastici e di apertura e chiusura parchi.
Tessera d’argento per gli over 60 che consenta accesso a ristoranti convenzionati a costi ridotti, accesso in forma gratuita o ridotta a vari appuntamenti culturali, sportivi, ricreativi e a spettacoli.
Riduzione del costo del trasporto urbano e interurbano.
RSA realizzazione di una struttura per ospitare sino a 90 anziani non autosufficienti.
Orti urbani, concessione di terreni comunali per chi vuole intraprendere delle coltivazioni anche solo per hobby.
Potenziamento degli spazi
destinati all’Unitre per aumentare il numero dei corsi disponibili;
attivazione corsi di Bridge.
Potenziamento del ruolo della bocciofila, completamento dei lavori e rinnovo della convenzione per la concessione dei campi da tennis.
Realizzazione di abitazione per anziani ultrasessantacinquenni autosufficienti. A seguito di tale progetto, nel corso dell’anno 2014 è stato approvato il protocollo d’intesa
tra la Fondazione Bettini - Girotto Onlus ed il Comune di Pianezza per l’assegnazione di alloggi del compendio immobiliare denominato “la Casa di Ada e Piercarlo”. Nel 2015 sono stati assegnati 18 alloggi.
In collaborazione con la S.P.E.S.:
- servizio di consegna del pasto a domicilio per 5 anziani in difficoltà;
- accompagnamento di persone anziane o con problemi, per l’effettuazione di visite ed esami diagnostici presso le strutture sanitarie fuori dal territorio comunale;
- sostegno della mobilità per disabili, che prevede: un servizio di accompagnamento a favore di cittadini disabili per esigenze di mobilità di tutti i giorni e di salute, un servizio di trasporto scolastico con accompagnatore di alunni disabili residenti presso le scuole superiori site fuori dal territorio comunale.

AZIONI A FAVORE DELLE POLITICHE GIOVANILI

Diverse sono state le iniziative e progetti per contrastare il disagio, favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro la partecipazioni ad attività sociali e politiche.


Collaborazione con la Parrochia SS. Pietro e Paolo per la realizzazione di progetti di prevenzione al disagio e di integrazione con il progetto “Territorio” che prevede il trasferimento e l’assistenza, presso l’oratorio dei bambini delle scuole a tempo parziale. Creazione di un centro di aggregazione giovanile gestito dal gruppo giovani Carpe Diem, nato nell’ambito del progetto “Laboratori artistici a 360 gradi” e finalizzato alla prevenzione del disagio, alla promozione del benessere giovanile ed alla crescita sul piano personale. L’obiettivo è quello di creare uno spazio  dedicato e gestito dai giovani. Un centro che, oltre all’aggregazione e alle attività di laboratorio, consenta ai giovani di informarsi e confrontarsi sulle opportunità di lavoro. Tra i  progetti approvati ricordiamo “Free Art”, rivolto nello specifico alla formazione sportiva ed alle attività di acrobatica, di danza, alle discipline di tipo musicale, teatrale e cinematografico.


Piano Locale Giovani, in collaborazione con le associazioni del territorio. Sono stati realizzati vari progetti: cerchiamo Idealisti, Pass. Giovani e “FABER”. In merito a FABER, ricordiamo:
- progetto denominato “A tu per tu con Internet”, una borsa lavoro finalizzata a promuovere la fruizione di internet da parte degli anziani. Ripetuto per 3 anni;
- progetto denominato “Largo ai giovani”, destinato alla creazione di una consulta giovani;
- “T’AgGiusto Io” con la partecipazione di 3 giovani. Finalizzato ad acquisire competenze e capacità per svolgere mansioni di manutenzione e ricerca lavoro.
Organizzazione, in collaborazione con le Associazioni pianezzesi, di eventi musicali o di altro genere al fine di evidenziare le espressioni artistiche. Festival della canzone coordinato da  Joe Inchincoli, Pianezza e la Musica con le associazione musicali, Pianezza in danza con le associazione di danza.
Collaborazione con le associazioni musicali per attivazione borse di studio  o corsi gratuiti.
Servizio civile.
Sportello garanzia giovani.

PARI OPPORTUNITA

• Proseguita l’attività dello sportello Infodonna con la possibilità di consulenza previo appuntamento telefonico, gestita dalla Cooperativa Orso.
CON...TATTO DONNA, aperto tutti i primi e i terzi martedì del mese. Rivolto all’ascolto di tutte le problematiche inerenti le donne e i rapporti familiari con servizio di supporto psicologico e assistenza legale.
• Dato maggiore impulso al Gruppo Rete Donna, rendendolo non solo gruppo fruitore di un servizio, ma anche attore di azioni positive e promotore di numerose iniziative.
• Data la massima disponibilità e sostegno a nuove associazioni femminili: Firmato donna, Pro loco donna, Pianezza ambiente donna.
• Dal 2013 la giornata dell’8 marzo dedicata alla festa della Donna, è stata inserita nel programma delle iniziative denominate “Giornata del Cuore”, nell’ambito delle quali è stata promossa la campagna di prevenzione medica dedicata alla donna.
• Istituzionalizzata anche a Pianezza la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, giornata di iniziative culturali e sociali con Pianezza paese simbolo contro la violenza sulla donna.

POLITICHE PER LA DIVERSA ABILITA'

Potenziamento del servizio di sostegno all’autonomia e alla comunicazione attualmente in essere presso le scuole cittadine.
Attivato sportello DSA.
• Reperimento della sede per l’associazione AUDIDO, presso l’ex sede CST, zona Maiolo.
Attivazione borse di studio per l’inserimento e l’integrazione nel mondo del lavoro.
Convenzione con le Associazioni locali e strutture sanitarie convenzionate, per fornire attività ricreative gratuite.
Coinvolgimento e Convenzione con associazioni volontariato (momenti sollievo genitori) e strutture sanitarie.
Riconoscimento della lingua dei segni e proposta per la diffusione nelle scuole.
Progressivo abbattimento delle barriere architettoniche.

AZIONI IN AMBITO SANITARIO E SOCIOSANITARIO

L’Amministrazione Comunale in questi cinque anni ha dato vita al progetto definito “Pianezza nel Cuore”, il cui obiettivo è la crescita di una società solidale e attiva verso i più bisognosi e la promozione della salute pubblica. Riteniamo essenziale garantire ai cittadini il Diritto alla Salute. Purtroppo stiamo assistendo a una revisione del sistema sanitario regionale e tagli di alcuni servizi sanitari e assistenziali in modo improprio. Riteniamo essenziale pensare a un sistema sanitario con al centro le Cure Primarie che diano continuità assistenziale, il  potenziamento dei modelli assistenziali alternativi e/o complementari al ricovero come ad esempio l’assistenza domiciliare, gli assegni di cura e la creazione sul territorio di residenze per  anziani autosufficienti e non. In tal senso abbiamo pensato e realizzato il nostro programma attraverso:
adeguato sostegno al personale coinvolto nelle Cure Primarie e studio di fattibilità per la casa della salute. È stato dato il massimo sostegno possibile per potenziare le cure primarie e proponendo a medici, Regione e fondazioni una unica sede in via Gramsci;
adeguata formazione ed educazione sanitaria assistenziale alle persone che dovranno assistere a domicilio i pazienti, al personale delle associazioni sportive e non, ai docenti delle  scuole e alle famiglie. Corsi formazione badanti per dare assistenza qualificata, promossi corsi OSS, attivati corsi per primo soccorso, corsi per disostruzione pediatrica e corsi BLSD per  utilizzo dei defibrillatori;
apertura Residenza per Anziani non autosufficienti con 90 posti presso le suore di S. Anna. A seguito di apposita convenzione stipulata con la cooperativa il Margine, verrano  destinati e riservati ai cittadini pianezzesi il 60% dei posti di lavoro oltre ai posti di soggiorno;
apertura nuova sede del CST - Centro diurno Socio-Terapeutico riabilitativo per disabili, con ambiente confortevole e idoneo alle varie attività di laboratorio.
attivata nuova pianta organica con 2 farmacie di cui una già inaugurata e una prevista in via Musinè;
la “Giornata del Cuore”, giornate il cui scopo è di far crescere la cultura della prevenzione, oltre a dare la possibilità ad alcune famiglie in difficoltà economica di potersi sottoporre a  esami o visite mediche. Sono svolte in genere l’8 dicembre, 8 marzo e il 13 maggio. I cittadini possono sottoporsi gratuitamente a varie visite mediche, ad esami ematochimici o  strumentali come pap test, eletrocardiogramma, ecografia mammaria o tiroidea. Al riguardo è stata rilevante la collaborazione gratuita assicurata dalle locali strutture sanitarie ed in  particolare l’IRM, Villa Iris e i Centri ottici di Pianezza, ASL e medici specialistici;
progetti di educazione sanitaria finalizzati alla prevenzione medica e alla diagnosi precoce in ambito scolastico di alcune patologie particolarmente frequenti nell’età scolare, come i difetti della vista, le patologie del cavo orale, le patologie del piede piatto e della colonna vertebrale;
• prevenzione medica con visite mediche e posturali ed elettrocardiogramma rivolto a tutti i ragazzi delle varie associazioni sportive, con rilascio di una Carta della salute dove sono inseriti i dati sanitari sempre disponibili online;
promozione del progetto Lotta biologica alla zanzara tigre: un monitoraggio del fenomeno della zanzara tigre per tutto il periodo primavera/estate. Bonifiche di aree particolarmente a rischio e controllo di siti sensibili, quali scuole e parchi.
Campagne di prevenzione sanitaria e d’informazione;
apertura in biblioteca di uno sportello integrato dedicato ai disturbi specifici dell’apprendimento gestito dall’Associazione italiana Dislessia - sezione di Torino e da una equipe di  psicologi e logopedisti volontari.
È rivolto a ragazzi, genitori e insegnanti delle scuole Primarie e Secondarie. Ha come obiettivo migliorare l’apprendimento scolastico di questi ragazzi e favorire una comunicazione più efficace tra insegnanti, genitori e gli eventuali professionisti che si occupano della riabilitazione. Si è incrementata la dotazione libraria specifica che ogni anno viene aggiornata e  ampliata;
migliorata la convenzione con la Croce Rossa di Pianezza;
nuovo servizio di prenotazione visite mediche ASL presso sportello del cittadino in Comune;
• tra le azioni legate alla promozione della salute e delle attività socio-assistenziali, segnaliamo la raccolta di firme per potenziare servizi assistenziali e le esigenze, indifferibili, di cure  sanitarie e socio-sanitarie dei malati anziani non autosufficienti e il ricorso al TAR contro la regione Piemonte per i tagli degli assegni di cura.

SANITA VETERINARIA

I cani presenti sul territorio di Pianezza sono circa 1700, per cui è doveroso attuare vari interventi per dare la possibilità ai nostri amici a 4 zampe di vivere dignitosamente.


È UN’ESIGENZA INFORMARE E FORMARE ADEGUATAMENTE I POSSESSORI DEI CANI SU COME EDUCARLI E GESTIRLI NEL CONTESTO SOCIALE COMUNE


Concorso di disegno alunni delle scuole di Pianezza per creare cartelli stradali da inserire nell’arredo urbano nei parchi e nelle strade, atte a sensibilizzare i possessori di cani nel  rispetto dell’ambiente.
Cortometraggio PIANEZZA PULITA realizzato dal regista Joe Inchincoli con i ragazzi delle scuole.
Inserimento nell’arredo urbano (strade, giardini, parchi) dei distributori di sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine, con cestini, localizzati in prossimità dei distributori ed in tutte le aree di sgambamento per cani e, nelle zone più frequentate del Comune, con lettura del codice fiscale.
Serate informative pubbliche, con la partecipazione di funzionari delle ASL, veterinari, volontari, GEV, Polizia di Stato ed amministratori pubblici.
Convenzione con le Guardie Ecologiche Volontarie provinciali (GEV), per il controllo sul territorio della popolazione canina (anagrafe canina) e del buon comportamento da parte dei proprietari.
Apertura uno sportello informativo sulle problematiche veterinarie territoriali, gestito dalla GEV, dove oltre alle informazioni, il pubblico può richiedere, gratuitamente, i sacchetti per la raccolta delle feci canine.
• Corso didattico per la buona gestione dei propri animali: il Patentino, gestito da veterinari, da comportamentalisti è rivolto a tutti i cittadini, con attestato finale e consegna dello  stesso.
Nuove aree di sgambamento attrezzate, una in via Maiolo e l’altra in viale Aldo Moro angolo via Marco Polo l’altra in via Bachelet. Inoltre è stata recuperata e migliorata l’area  pre-esistente di Via Musinè.
• Manifestazione cinofila con cani di pubblica utilità. “Volontari a 4 Zampe” che ha visto partecipare i gruppi cinofili di tutti gli Enti Pubblici Statali, corsi di Pet Therapy, svolte con  animali, come supporto alle persone con problemi medici e psichici.
• Potenziata la lotta al randagismo.
• Istituito il servizio di restituzione a domicilio, dei cani smarriti.
• Progettazione cimitero per piccoli animali. Creare un luogo idoneo per poter sistemare le ceneri senza inoltre avere problemi di inquinamento, in quanto non presente materiale organico, ma solo le urne con le ceneri.