Valorizzazione di Pianezza

da Antonio Castello
Visite: 8444

Valorizzazione di Pianezza e delle sue vie:  si parte dalle scuole!

La riscoperta della città passa per le sue vie. L’amministrazione comunale  ha infatti lanciato un progetto che  coinvolgerà gli allievi delle scuole  secondarie di primo grado, pubbliche e  paritarie. Saranno loro a muoversi per  le vie di Pianezza, alla caccia delle strade dedicate a personaggi pianezzesi:  c’è via Calvetti, ad esempio, ma anche  via Giolitti, che qualcuno interpreta  addirittura come una storpiatura del  nome del celebre politico di Mondovì. 
«Questo rappresenta uno dei tasselli pensati per la valorizzazione del nostro territorio e del centro storico in particolare», spiega il sindaco Antonio  Castello. L’iniziativa, per stimolare  ancora di più le giovani generazioni, è  articolata come un vero e proprio concorso didattico. Si intitola “Pianezza,  cerca la via. Racconta la storia”: «Vuole  essere di stimolo per i nostri ragazzi  perché vengano incuriositi dai nomi  presenti nella toponomastica» spiega  l’assessore alla cultura, Riccardo Gentile. Lo stimolo è chiaramente finalizzato alla scoperta di personaggi che  danno il titolo a molte vie e piazze nelle  quali abitano o passano regolarmente.  Il concorso prevede che ogni classe  scelga e adotti una via, e quindi il relativo personaggio pianezzese. Ne scopra  la vita, la missione, i motivi per i quali  ha ricevuto come riconoscimento una  strada. Sono previsti dei premi per le  migliori ricerche, sviluppate sotto  forma di racconti ed esposizioni: la cerimonia di premiazione avverrà a dicembre, in occasione della consegna delle  eccellenze scolastiche.  I personaggi più particolari saranno  anche raccontati su “Sotto la torre”, il  giornalino dell’amministrazione comunale che, nel 2017, ha cambiato veste:  nel mese di aprile uscirà già il primo  numero del mensile.  La giuria sarà rappresentata da  docenti, esperti di storia locale e non  solo. «Pensiamo sia fondamentale lavorare con il territorio e per il territorio: e  far incontrare ai ragazzi i personaggi  storici di Pianezza è un primo importante passo» dicono Castello e Gentile. La riscoperta della città passa per le  sue vie.
L’amministrazione comunale  ha infatti lanciato un progetto che  coinvolgerà gli allievi delle scuole  secondarie di primo grado, pubbliche e  paritarie. Saranno loro a muoversi per  le vie di Pianezza, alla caccia delle strade dedicate a personaggi pianezzesi:  c’è via Calvetti, ad esempio, ma anche  via Giolitti, che qualcuno interpreta  addirittura come una storpiatura del  nome del celebre politico di Mondovì.  «Questo rappresenta uno dei tasselli pensati per la valorizzazione del nostro territorio e del centro storico in particolare», spiega il sindaco Antonio  Castello. L’iniziativa, per stimolare  ancora di più le giovani generazioni, è  articolata come un vero e proprio concorso didattico. Si intitola “Pianezza,  cerca la via. Racconta la storia”: «Vuole  essere di stimolo per i nostri ragazzi  perché vengano incuriositi dai nomi  presenti nella toponomastica» spiega  l’assessore alla cultura, Riccardo Gentile. Lo stimolo è chiaramente finalizzato alla scoperta di personaggi che  danno il titolo a molte vie e piazze nelle  quali abitano o passano regolarmente.  Il concorso prevede che ogni classe  scelga e adotti una via, e quindi il relativo personaggio pianezzese. Ne scopra  la vita, la missione, i motivi per i quali  ha ricevuto come riconoscimento una  strada. Sono previsti dei premi per le  migliori ricerche, sviluppate sotto  forma di racconti ed esposizioni: la cerimonia di premiazione avverrà a dicembre, in occasione della consegna delle  eccellenze scolastiche.  I personaggi più particolari saranno  anche raccontati su “Sotto la torre”, il  giornalino dell’amministrazione comunale che, nel 2017, ha cambiato veste:  nel mese di aprile uscirà già il primo  numero del mensile.  La giuria sarà rappresentata da  docenti, esperti di storia locale e non  solo. «Pensiamo sia fondamentale lavorare con il territorio e per il territorio: e  far incontrare ai ragazzi i personaggi  storici di Pianezza è un primo importante passo» dicono Castello e Gentile.

 

Aria nuova ... Sotto la Torre News (Aprile 2017)

 

Leave your comments

Comments

Load More